logo_enci_150

                        Scuola riconosciuta 

                Ente Nazionale Cinofilia Italiana

 


 

                                   alt


                                                      STRUTTURA DEL CORSO

                                 Guarda cosa puoi diventare

                       Fai della tua passione il tuo mestiere

                                       

                               Guarda qui il Video Corso Istruttori 

 

     PROSSIMO CORSO ISTRUTTORI

               17/21 AGOSTO 2015          

              chiedi informazioni a:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

               assistenza telefonica:

 

                      338.8081851

                      348.3385223

        Passione

Diapositiva12


Assistenza organizzativa:

                          Marchio_CSDC_150

Informazioni e iscrizioni: Segreteria Scuola CSdCI

email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

cell. 348.3385223

cell. 338.8081851


                                                                                                                                             imagesCA8L54IT        

Ecco tutte le informazioni sul Corso:

Il Corso per Allievi Istruttori di base ha la durata di due settimane da tenersi a circa due mesi di distanza l'una dall'altra, inoltre è previsto stage formativo in formula week end.

Il Piano di Studi è il seguente:

La prima settimana è improntata alla preparazione delle basi culturali cinotecniche necessarie, sia teoriche che pratiche. Le lezioni teoriche sono realizzate all'interno della sala riunioni e supportate da presentazioni e audiovisivi su maxischermo. Le lezioni pratiche sono realizzate in esterno o in struttura coperta in caso di maltempo.

La seconda settimana è improntata sul completamento del Piano di Studi con la presentazione delle materie non trattare nella prima settimana, inoltre sono previsti approfondimenti ed applicazioni pratiche di quanto appreso nella prima settimana. 

Lo stage formativo è relativo alla seguente tematica: "I comportamenti problematici dei cani, come riconoscerli ed affrontarli". Lo stage è di rilevante importanza in quanto consente all'Allievo di poter discriminare un soggetto normodotato da quello disturbato e poter suggerire al proprietario una consultazione medica a cura dello specialista tesa al recupero comportamentale del cane. Nel corso del clinic verrà trattata la "Resistenza all'Addestramento ed le ridotte capacità Cognitive del Cane caratterizzato da comportamenti Problematici" e verranno enunciati i protocolli didattici da impiegare in presenza di cani caratterizzati da tali comportamenti.

 

Verifica Tecnica per qualifica Allievo Istruttore

 

Stage di Specializzazione pratica per il conseguimento qualifica di Istruttore CSdCI

Verifica Tecnica pratica con proprio cane

Distruttismo_Alano

I corsi di formazione sono erogati previa iscrizione socetaria al CSdCI ASD. A completamento del Piano di Studi è prevista Prova di Verifica Tecnica


Coordinamento Tecnico

Il corso è diretto da Luca Rossi e dallo staff docente istruttori del C.S.d.C. Italia ASD. 


Sede del Corso e Quote di Iscrizione
 
I corsi sono tenuti presso una delle strutture del Centro Studi del Cane Italia ASD. La struttura è organizzata per ospitare i corsisti in formula residenziale. Gli allievi possono portare il cane nelle camere da letto. Questa è sicuramente la migliore formula formativa, in quanto la continuità del Corso e la tranquillità degli studi porta a risultati di apprendimento ottimali.
 

Obedience_team

 


PROGRAMMA DIDATTICO

ELEMENTI DI SVILUPPO PSICOLOGICO EMOTIVO DEL CANE
Periodi sensibili: prenatale , neonatale , transizione, socializzazione/impregnazione

I 4 elementi del periodo di socializzazione:
- Autocontrolli :inibizione del morso e gerarchizzazione della ciotola
- Comunicazione : meccanica, chimica, vocalizzi
- Gerarchizzazione : la figura dell'adulto regolatore
- Distacco : adattamento e sviluppo attaccamento secondario

Corretta omeostasi sensoriale

I SENSI DEL CANE
L'olfatto, L'udito, Il tatto, Il gusto, La vista

I 3 CAPITOLI FONDAMENTALI
Conseguimento della leadership

La figura del capobranco
Le caratteristiche di un buon padrone
La questione gerarchica
Esercizi per il conseguimento della leadership
Accentuazione delle gratificazioni

TEORIE DI APPRENDIMENTO
Acquisizione dei concetti resi disponibili dalla scienza comportamentali

Sequenza classica
Riflessi condizionati e incondizionati
Le leggi dell'apprendimento
Pavlov (condizionamento classico)
Presupposti del modello Pavloviano
Leggi della struttura di apprendimento
Dal sistema nervoso periferico a quello centrale
Paradigma del condizionamento classico
Thorndike ( apprendimento strumentale)
Presupposti del modello di Thorndike
Skinner (condizionamento operante)
Frequenza del comportamento
Presupposti del modello Skinneriano
Le leggi della struttura di apprendimento
Dal sistema nervoso centrale al sistema periferico

paradigma del condizionamento operante (detto anche strumentale)
L'estinzione del comportamento

TEORIE ASSOCIATIVE
Bandura (apprendimento sociale)

Presupposti del modello di Bandura
Le leggi dell'apprendimento sociale o osservativo

TEORIE COGNITIVE
Tolman : apprendimento latente

I ratti di Tolman
I processi di apprendimento come mappe cognitive

I TRE STRUMENTI FONDAMENTALI PER INSEGNARE
studio sullo stimolo segnale:

- stimoli primari e secondari
- stimoli appresi per associazioni
- stimoli discriminatori
- tempi di reazione ad uno stimolo segnale
- studio sul rinforzo
- il rinforzo fisso nell'apprendimento
- il programma di rinforzo variabile
- studio sul picco di estinzione comportamentale
- il rinforzo a sorpresa
- la costruzione dei comportamenti per modellaggio 
- le 10 regole dello shaping attivo
- il modellaggio come strategia didattica
- Il freeze come strumento di velocizzazione
 

LA COMUNICAZIONE MECCANICA
analisi delle espressioni e dei comportamenti dei cani

Posture: neutra, di allerta, aggressività, timore, reverenza, paura, invito al gioco
Rituali e segnali di pacificazione
Emozioni e stati umorali

LA COMUNICAZIONE CHIMICA
I feromoni

Gli effluvi di affronto e sottomissione

LA COMUNICAZIONE TRAMITE VOCALIZZI
suoni ed emissioni vocali

IL CARATTERE DEI CANI
I 3 fattori fondamentali: genetica, ambientale (allevamento e stimolazioni precoci), relazionale (inibizione dell'adulto regolatore e attaccamento secondario)

Analisi delle caratteristiche caratteriali
I test dei fantasmi come strumento di analisi caratteriale

L'INTELLIGENZA DEL CANE
Capacità di apprendimento

Tasso di addestrabilità
La memoria: breve, medio e lungo termine
Tecniche di consistenza della memorizzazione
La memoria di razza

Parametri di addestrabilità: dipendenza affettiva, socializzazione, curiosità

LA SITUAZIONE PSICOLOGICA-EMOTIVA OTTIMALE PER L'APPRENDIMENTO
Fattori che limitano o favoriscono l'addestramento

Modalità di apprendimento
La motivazione: tecniche per gli inneschi motivazionali
Lo stimolo: studio sullo stimolo segnale
La cooperazione
La punizione : stimolo avversivo in applicazione diretta, omissione del rinforzo
La correzione: tecniche migliorative dell'espressione comportamentale (modellaggio)

LO STRESS
le cause dell'insorgenza dello stress

come identificare le situazioni stressanti per il cane
Eustress e Distress
le fasi reattive produttive dello stress
la perlustrazione del terreno come strumento per dissipare stress
attivazione mentale come strumento antistress
reazioni fisiologiche allo stress
programma di recupero dalle situazioni stressanti
sviluppo della tenacia antistress

IL CLICKER TRAINING
Caratteristiche del clicker: le potenzialità del marker uditivo come strumento didattico

La classificazione dei comportamenti : azione, risposte, emozioni
Le 3 osservazioni di base: selezione di un'azione gratificata, modellaggio, incremento comportamentale
I 2 concetti chiave: la divisione del comportamento in segmenti azioni, il clicker come "ponte" di gratificazione
La sequenza didattica: il backwork
Dove tenere i premi: gestione del punto di gratificazione
Le 5 tappe fondamentali:
- consapevolezza del corpo
- consapevolezza della posizione (geografica e relativa)
- interazione
- risoluzione dei problemi (cosa ho fatto vs cosa devo fare)
- accresci la mente (shaping libero)
Shaping/Modellaggio
Chaining/Concatenazione: chaining classico e chaining del clicker con autoinnesco
Tagging/Etichettare
Strumenti didattici : il patch target e il target stick
Il target reward nel lavoro a distanza

STUDIO SULL' AGGRESSIVITA'
L'etogramma dell'aggressività: comportamenti naturali e strumentalizzazione aggressiva

Sequenze comportamentali: fase appetitiva, fase consumatoria, fase risolutiva o di acquietamento
La strumentalizzazione dell'aggressività
Cinque Tipi di aggressività:
- Predatoria
- Gerarchica o da dominanza
- Da irritazione
- Territoriale o materna
- Da paura
Analisi dell'aggressività ridiretta
Indice di aggressività giornaliera
Indice di aggressività sociale
Click To Calm: Il clicker come strumento di controllo della tranquillità ed equilibrio

LA RICERCA
One track mind

Ricerca a mega olfatto e a tele olfatto
lo scovo
la ricerca trasversale sistematica
la ricerca in track su pista
tecniche didattiche
strategie innovative del marcaggio e segnalazione
la preparazione tecnica dei figuranti
l'uso corretto e specifico dei rinforzi nell'attività di ricerca
il drive nel cane da ricerca
la ricerca su sentiero
la ricerca in zona sinistrata
guida del cane a distanza su zona preclusa all'uomo

UNITA' CINOFILE DA SOCCORSO
Specificità:

- cane da ricerca in superficie persone scomparse
- cane da catastrofe, ricerca su macerie
- cane da valanga
- cane da salvataggio nautico
La cassa e il tubo di Enzler: strategie e strumenti didattiche del marcaggio

ATTIVITA' CINOTECNICHE
- obedience: strategie didattiche per la preparazione dei cani dove la precisione e il dettaglio

sono la base del successo, modellaggio della velocità
- agility: destrezza e velocità: le qualità per vincere e le strategie per il netto
- pet therapy e dog therapy: la preparazione del cane nell'ambito del sociale come ausiliario
- soccorso: attività a favore della collettività, calamità e microcalamità
- heel work to music: dog dancing, freestyle
- retrievers: marking, steadiness, marking, blind, memory, drive
- lavoro di utilità e difesa: il figurante e la sua sensibilità per la stimolazione all'aggressione predatoria e/o all'autodifesa

LA CINOGNOSTICA
Studio delle "Regioni del corpo del cane"

Concetto di razza e standard
Tipi morfologici
I denti, La testa, Le orecchie, Il tronco
Le andature e difetti
Gli appiombi
La linea dorsale
La cinematica ed il movimento
La displasia dell'anca

L'ALIMENTAZIONE DEL CANE
Aspetto nutrizionistico: le esigenze dei cani

Le razioni alimentari del cane sportivo
La dieta equilibrata
Le curve di crescita
La torsione gastrica
Come alimentare il cane
Il corpo del cane: come valutarne le condizioni

NOZIONI DI PRIMO PRONTO SOCCORSO
Punti cardine degli interveti in caso di emergenza

Come riconoscere uno stato di shock, emorragia grave o interna
Come gestire l'emergenza in attesa dell'intervento Veterinario
Rianimazione cardio/respiratoria
Punture di insetto, morso di vipera, avvelenamento, avvelenamento da veleno per topi,
avvelenamento da stricnina, da glicole etilenico, da cioccolato,da cipolle, da farmaci tossici
Colpi di calore, ipotermia e congelamento

CINOFILIA UFFICIALE
Attività dell'ENCI

Prove di Lavoro e prove di bellezza - le classi
Le figure del ring - Qualifiche
Disciplinare ENCI degli Addestratori Cinofili e dei Valutatori Cinofili

I COMPORTAMENTI PROBLEMATICI DEI CANI - come riconoscerli ed affrontarli
- I Comportamenti Esacerbati e quelli Attenuati
- La Sfera dell'Emotività
- Le componenti di Sensibilità
- Errata Omeostasi Sensoriale
- I Comportamenti Naturali
- Le Strumentalizzazioni
- Mancanza di sviluppo di processi educativi
- Mancanza di regolazione comportamentale
- Perdita di plasticità adattiva all'ambiente
- Problematiche nelle relazioni sociali
- I Disturbi dell'Umore
- Umore, Stato d'Animo, Emozione
- Genesi Umorale
- Gli Stati Umorali
- Fattori che condizionano le Fluttuazioni dell'Umore
- Aspetti Sinestesici
- I Comportamenti e L'Equilibrio
- Problematiche comportamentali semplici
- Problematiche comportamentali del cane giovane
- Problematiche comportamentali del cane adulto
- L'involuzione nel cane anziano
- Irascibilità
- Asocialità
- Emozioni: l'ansia da separazione, l'ansia, lo stress
- Il distruttismo
- History cases
- Segnalamento
- Dalle cause agli effetti dei comportamenti problematici
- Come e da dove nascono i comportamenti problematici
- Terapia Comportamentale e Cognitiva
- Trattamenti terapeutici: la terapia comportamentale
- Processi rieducativi: condizionamento, ricondizionamento,                 controcondizionamento, estinzione
- I Comportamenti Inibiti
- I Comportamenti Aggressivi
- Effetti dell'Anticipazione Emotiva
- Comportamenti Centrifughi
- Comportamenti Centripeti
- Comportamenti Misti
- Situazioni Conflittuali
- La Strumentalizzazione dell'Aggressività
- Le Basi Etologiche del Predatore notturno
- La Sequenza Comportamentale
- Identificazione del Tipo di Aggressività
- La Triade Aggressiva
- Valore Semeiologico dei Comportamenti Aggressivi
- Adattamento e Super Adattamento Aggressivo
- Principi di intervento sull'Aggressività
- Valutazione dell'aggressività
- Gli Indici di Aggressività Giornaliera e Sociale
- Valutazione del Morso
- Scala di Valutazione dei Disturbi Emozionali e Cognitivi
- Comportamento Esplorativo
- Iperattività
- Paura
- Stereotipie
- Gesti sostitutivi
- Rituali
- La Resistenza all'Apprendimento (applicazioni tecniche)
- Errori di Comunicazione dovuti a precedenti Addestramenti
- Condizionamenti Avversativi molto forti
- Difficoltà nel trovare la Motivazione
- L'istruttore e gli interventi di modificazione del comportamento
- Gerarchia instabile e regressione gerarchica guidata
- Tecniche di intervento comportamentale per il cambiamento della       visione del mondo del cane.


Certificazione

Al termine del corso, il Centro Studi del Cane Italia ASD rilascia un "Certificato di frequenza" a firma del Direttore Tecnico. Dopo il superamento della Prova di Verifica si ottiene la Qualifica di Allievo Istruttore ed al conseguimento di 200 Crediti si raggiunge la Qualifica di Istruttore.

Sia l'Allievo Istruttore che l'Istruttore possono richiedere l'Iscrizione all'Albo Professionale Centro Studi del Cane Italia ASD Associazione Affiliata UISP Settore Cinofilia riconosciuta dal Coni. Gli Istruttori iscritti all'Albo dispongono della propria Tessera Professionale Istruttore Cinofilo CSdCI ASD Uisp Coni.


Prova di Verifica tecnica

 
Due mesi dopo fine del corso, gli allievi dovranno sostenere la PROVA DI VERIFICA relativa a questa fase della formazione. Essa avrà la durata di una giornata, si svolgerà presso la sede del corso o presso altra sede da stabilirsi. Al mattino sosterranno la "prova teorica", al pomeriggio la "prova pratica".
 
LA PROVA E' COSI' STRUTTURATA:

Prova teorica: presentazione di una tesi su un argomento a scelta dell'allievo. La tesi dovrà essere presentata su supporto cartaceo e multimediale e dovrà essere esposta dall'allievo. La commissione d'esame interrogherà l'allievo su argomenti inerenti il piano di studi.

Il sistema di valutazione è dettato dai seguenti paramentri:

> Capacità di esposizione;
> Preparazione tecnica teorica;
> Conoscenza delle materie cinotecniche.

Prova pratica: l'allievo si presenterà con un cane, da lui preparato, che dovrà eseguire un programma specifico che prevede:

Condotta al guinzaglio:
> Variazione di direzione;
> Dietrofront;
> Variazione di andatura (passo normale, lento, di corsa)

Siedi resta;
Terra resta;

Condotta senza guinzaglio:
> Variazione di direzione;
> Dietrofront;
> Variazione di andatura (passo normale, lento, di corsa)

Siedi resta - richiamo;
Terra resta - richiamo;
Terra durante la marcia;
Invio in avanti (box);

Controllo a distanza:

> Siedi;
> Terra;
> Resta in piedi;

Terra libero;
Riporto in piano;
Salto con riporto.

N.B. La mancata preparazione delle fasi tecniche sopra indicate è motivo non qualificante professionalmente.

Il sistema di valutazione è dettato dai seguenti paramentri:

> Aspetto relazionale tra cane e padrone;
> Precisione di esecuzione;
> Velocità di esecuzione.


Titoli e Qualifiche Professionali

  Allievo Istruttore: colui che ha sviluppato il seguente percorso         formativo:

  • 1ma settimana del corso
  • 2nda settimana del corso
  • clinic sui comportamenti problematici
  • prova di verifica teorico e pratica

A Prova di Verifica superata verrà consegnato un libretto strettamente personale per la registrazione dei crediti maturati.

Al superamento della Prova di Verifica l'allievo acquisisce le competenze per condurre corsi di educazione di base.

Qualifica “Istruttore CSdC”

 

A seguito del conseguimento dei 200 crediti richiesti per poter essere qualificati Istruttori, la direzione tecnica ha stabilito che sarà previsto un esame pratico, previa partecipazione ad uno step tecnico aggiuntivo della durata di un week end condotta dalla Direzione Tecnica con Prova pratica da sostenere con il proprio cane. 

 

Il proliferare di così tante e diverse scuole che rilasciano qualifiche di  “educatori”,  “addestratori” , “istruttori” ci impongono di proteggere il buon nome della scuola tramite una preparazione sempre migliore dei nostri allievi.

Desideriamo che gli stessi, in questo modo, si diversifichino per una indiscutibile preparazione tecnica  dai moltissimi  che ormai hanno invaso il mercato grazie al rilascio di un semplice attestato.

 

I nostri istruttori dovranno quindi dimostrare un’ottima qualità della propria preparazione tecnica per  poter essere definiti, a ragion veduta, “Istruttori CSdC”.

Il diploma CSdC non sarà semplicemente un pezzo di carta, sarà la dimostrazione di un bagaglio tecnico indiscutibile.

 

I parametri stabiliti dal Centro Studi del Cane Italia per diventare Istruttori saranno, di conseguenza, alti. 

Del resto il suo Direttore Tecnico, Sig. Luca Rossi, è Istruttore riconosciuto ENCI così come è riconosciuto ENCI  il CSdC.

 

-   Istruttore: colui che essendo già in possesso della qualifica di Allievo Istruttore abbia maturato crediti formativi per un totale di 200 crediti e superato la seconda Prova Pratica. 


  Istruttore Junior: Istruttore che insegna da oltre 3 anni ed entro 10

  Istruttore Senior: Istruttore che insegna da oltre 10 anni.

IMPORTANTE:

Al superamento della Prova di Verifica si acquisisce la qualifica di Allievo Istruttore. Al conseguimento dei 200 crediti formativi si acquisisce la qualifica di Istruttore e ciò automaticamente conduce all'Iscrizione all'albo degli Istruttori CSdCI ASD. Il Centro Studi del Cane Italia ASD è una Associazione Cinofilo Sportiva Affiliata dall'UISP Settore Cinofilia e Riconosciuta dal CONI.
 
 
 CREDITI FORMATIVI:

I crediti formativi si conseguono mediante la partecipazione a clinic di specializzazione o partecipando ad attività cinofilo-sportive agonistiche conseguendo la qualifica di “eccellente” o podio. I clinic possono essere dedicati a specialità cinofilo-sportive quali: obedience, agility, PAR (prove attitudinali per retrievers) , protezione civile (ricerca in superficie di persone scomparse, ricerca su macerie, su valanghe e soccorso nautico), pet therapy (intesa come AAA attività assistita con animali e TAA terapia assistita con animali) dog therapy (intesa come preparazione per cani da supporto ai disabili), prove di lavoro Attacco e Difesa.

Valenza dei crediti formativi

Clicker training avanzato : crediti 20
Obedience : crediti 20
Agility : crediti 15
Protezione Civile : crediti 15
Pet therapy : crediti 20
Dog therapy : crediti 20
PAR : crediti 15
Utilità e Difesa: crediti 15

Brevetti o gare con qualifica di eccellente o podio in discipline cinofilo sportive: crediti 5:

La partecipazione ai clinic di formazione è riservata ai soli iscritti ; sarà cura della direzione CSdC Italia adoperarsi affinché detti eventi siano effettivamente “chiusi” ai non aventi diritto.

La partecipazione ai clinic sarà considerata tale e quindi propedeutica alla maturazione dei crediti formativi esclusivamente se la presenza dell'Allievo sarà garantita per tutta la durata dell'evento. In caso di impossibilità a partecipare alle suddette condizioni, l'Allievo sarà indirizzato dalla segreteria al clinic successivo; altrimenti la partecipazione “parziale ” non varrà alcun credito formativo .

L'Allievo Istruttore e l'Istruttore, potranno partecipare a qualsiasi stage formativo al di fuori del circuito CSdCI , in Italia a all'estero, purchè i contenuti cinotecnici siano in linea con la filosofia del metodo gentile; le partecipazioni a detti eventi avranno valore di n.ro 10 crediti formativi.

Gli Istruttori dovranno maturare 40 crediti annui, come previsto dal codice deontologico, punto 6) "E' fatto obbligo agli Allievi e agli Istruttori CSdCI di provvedere alla propria formazione ed alla frequentazione degli aggiornamenti necessari al mantenimento della qualità professionale".

E' bene sottolineare che il Centro Studi del Cane Italia ASD ha a cuore la preparazione e lo spessore tecnico che deve caratterizzare l'Istruttore cinofilo. Pertanto il Direttore Tecnico e i Docenti rimangono a disposizione degli allievi e degli Istruttori per ulteriori contatti telefonici, informatici o epistolari, di assistenza.

Se vuoi sapere quando si terrà il prossimo Corso per Allievi Istruttori, cerca gli incontri aventi per titolo Corso Allievi Istruttori

 


    PROSSIMO CORSO ISTRUTTORI

                17/21 Agosto 2015

       Per avere ulteriori informazioni chiedi delucidazioni alla

                Segreteria Scuola CSdCI Monica Morelli

                    e.mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

                                    cell. 338.8081851